Blog

Come aderire al gruppo

Visita e partecipa alla community BeagleBone Italia
E` attivo il broker MQTT sulla board BeagleBoneBlack e con  Mosquitto. Per collegarsi m2m.hacklabudine.it port 1883   

La pagina delle community e portali amici



Consulta la pagina eventi

Ordroid-C1

pubblicato 10 dic 2014, 10:33 da Massimiliano D'Ambrosio   [ aggiornato in data 10 dic 2014, 10:39 ]


La nuova interessante board Odroid-C1 della+hardkernel odroid 

- Amlogic +ARM  Cortex®-A5(ARMv7) 1.5Ghz quad core CPUs 
- Mali™-450 MP2 GPU (OpenGL ES 2.0/1.1 enabled for Linux and Android)
1Gbyte DDR3 SDRAM
Gigabit Ethernet
- 40pin GPIOs
- eMMC4.5 HS200 Flash Storage slot / UHS-1 SDR50 MicroSD Card slot
- USB 2.0 Host x 4, USB OTG x 1,
- Infrared(IR) Receiver
- Ubuntu 14.04 or Android KitKat
Una delle prime prova è  vedere come si comporta il SoC Amlogic. Sul sito non c'è documentazione su questo SoC S805 http://www.amlogic.com/product03.htm
Chiariamo che questa board non è #openhardware   È disponibile solo lo schema in formato pdf della Ordroid-C1.  Peccato :-(
Comunque rimane una board interessante per il rapporto caratteristiche/prezzo e da valutare.





Info:
->http://www.hardkernel.com/main/products/prdt_info.php?g_code=G141578608433&tab_idx=1 ->  *Odroid Magazine* con una comparazione con la #raspberrypi  http://magazine.odroid.com/assets/201412/pdf/ODROID-Magazine-201412.pdf
-> Wiki http://odroid.com/dokuwiki/doku.php?id=en:odroid-c1

Il distributore per EU è +Pollin Electronic . Sul loro store online non c'è ancora, speriamo che sia presto disponibile.

Video di YouTube






Laboratorio AppDays 2015

pubblicato 08 dic 2014, 07:58 da Massimiliano D'Ambrosio   [ aggiornato in data 08 dic 2014, 08:05 ]

Preparativi in corso per il Laboratorio openhardware AppDays 2015.
L'Appdays è un evento dedicato agli sviluppatori, maker, professionisti ed appassionati sul informatica, elettronica, embedded, 3d printig ecc. che si tiene all'interno della fiera del Radioamatore di Pordenone.



In una sala, all'interno della 50 edizione della fiera del Radioamatore di Pordenone, dedicata come laboratorio sul hardware aperto a tutti con la passione "Do It Yourself, #diy " (fai da te), #maker , #radioamatori... in cui condividere le tue conoscenze ed acquisire di nuove.

bozza del laboratorio
La nostra idee è allestire la sala come un vero laboratorio, in cui tenere dei mini workshop in pillole, con media di 30 minuti, su:
-> Vuoi conoscere come usare un oscilloscopio, un analizzatore di protocollo ed altra strumentazione? Il lab sarà anche un luogo in cui conosce l'uso di questi strumenti.
-> lab di saldatura e come si realizza un PCB.
-> workshop diverse board (Arduino, Arietta, BeagleBone Black, Minnowboard, OLinuXino, pcDuino, Raspberry Pi. UDOO,  odroid ecc)#openhardware    anche non propriamente openhardware e conoscere le differenze. Su architetture #arm   #mips   #x86   
-> essere un laboratorio Problem Solving sui tuoi progetti
-> altre idee che puoi proporre su questa pagina dedicata http://goo.gl/S56IPr Puoi anche votare quelle che ti piacciono di più che siano realizzate.

collaborazioni e proposte
Il laboratorio è aperto alla collaborazione di tutti e gratuito (con l'esclusione del biglietto per  la fiera.) 
Vuoi collaborare alla organizzazione? Puoi metterti in contatto con noi lasciando un commento. 
Proporre un mini talk/workshop e/o idee puoi andare su http://goo.gl/S56IPr

sponsor
Cerchiamo anche sponsor che possano sponsorizzare l'iniziativa in qualche modo, in particolare mettendo a disposizione per i due giorni della strumentazione, stazioni saldanti/dissaldanti, board ecc. Oltre alla visibilità della Vostra sponsorizzazione, la possibilità di tenere un talk ed altre iniziative. In questo caso lasciate un messaggio qui, con un messaggio diretto o compilando il  modulo http://goo.gl/5XP1Kr 

contatti
puoi contattarci con un messaggio diretto direttamente da G+  +HackLab Udine  , via Twitter [ twitter.com/hacklabudine ] oppure compilando il modulo http://goo.gl/5XP1Kr

altre informazioni
Potete consultare l'edizione 2014 AppDays http://www.radioamatorepordenone.it/iniziative/appdays/


#laboratorio   #openhardware   #oshw   #diy   #maker  #fieraradioamatorepn   #radioamatori   #om   #hamradio  
#arduino   #beagleboneblack   #olinuxino   #udoo   #ariettag25  #pcDuino   #inteledison     #odroid  



Maggiori informazioni ed aggiornamenti vai alla pagina dell'evento
Per inviare idee e suggerimenti https://www.google.com/moderator/#16/e=21703a

NAS, OwnCloud e SSD con OLinuXino

pubblicato 05 dic 2014, 15:04 da Massimiliano D'Ambrosio   [ aggiornato in data 05 dic 2014, 15:09 ]

 


A20-OLinuXino-LIME2 della Olimex e` una piccola board dual core basata sul AllWinner A20 Cortex-A7 a 1GHz. Troviamo anche 1GB di Ram DDR3, 1Gbit ethernet, ben 160 GPIO, l'interfaccia SATA, HDMI (con audio), connettore per batteria LiPo. La A20-OLinuXino-LIME2 e` disponibile anche in versione con 4GB di eMMC, A20-OLinuXino-LIME2-4GB.
Il consumo dichiarato di questa board e` di soli 1,3W. Troviamo anche una serie di diverse opzione, come panelli LCD. 
Questa board, come tutte quelle della Olimex, e` OpenHardware #oshw. La documentazione si trova nella pagina WIKI della Olimex e su GitHub

Le caratteristiche complete della board:

  • Allwinner A20 dual core Cortex-A7 processor, each core typically running at 1GHz and dual-core Mali 400 GPU
  • 1GB DDR3 RAM memory
  • SATA connector with 5V SATA power jack
  • HDMI connector with FullHD support (1080p)
  • 2 x USB High-speed host with power control and current limiter
  • USB-OTG with power control and current limiter
  • 1000MBit native Ethernet
  • LiPo Battery connector with battery-charging capabilities
  • LCD connector compatible with with 4.3", 7.0", 10.1" LCD modules from Olimex
  • 160 GPIOs on four GPIO connectors
  • MicroSD card connector
  • DEBUG-UART connector for console debug with USB-SERIAL-CABLE-F
  • GPIO LED
  • Battery charge status LED
  • Power LED
  • 2KB EEPROM for MAC address storage and more
  • 3 BUTTONS with ANDROID functionality + RESET button
  • 4 mount holes
  • 5V input power supply, noise immune design
  • PCB dimensions: 84x60 mm

Come sistema operativo troviamo Android e GNU/Linux.

Ora passiamo ad un piccolo esempio di come realizzare un NAS e con ownCloud con disco SATA SSD. In rete trovate diverse guide su come installare ownCloud. Come detto troviamo anche il SATA, quindi potremmo usare un HDD da 2,5  oppure un SSD alimentati a 5V direttamente dalla board. Premetto che attualmente per il boot dal HDD/SSD non e` possibile farlo, dobbiamo caricare u-Boot dalla SD o eMMC indicando che il rootfs sta nel HDD/SSD da cui esegue il GNU/Linux. La procedura e` molto semplice. Si tratta di creare le partizioni sul HDD/SATA, copiare il contenuto dell'immagine Linux, editare il file eEnv.txt che si trova nella SD o eMMC.

Alcune foto della realizzazione din un sistema nas/owncloud in un box in alluminio, da 120x100x50mm,  con disco SSD da 120GB Kingston. Il consumo massimo di questo SSD in scrittura e` di 2,058W che sommati alla 1,3W massimi della board arriviamo a un consumo teorico massimo di circa 3,4W. Il tutto viene alimentato a 5V.
Alcune foto 

Olimex OLinuxIno owncloud


Arduino e Montascale

pubblicato 04 dic 2014, 11:43 da Massimiliano D'Ambrosio

Modifica di un montascale per disabili usando Arduino per comandare la seconda piccola rampa di salita alla pedana.  

Arduino e montascale


SAVE THE DATE FOR ARDUINO DAY 2015: SATURDAY 28TH OF MARCH

pubblicato 27 nov 2014, 05:00 da Massimiliano D'Ambrosio   [ aggiornato in data 03 dic 2014, 12:22 ]

Il 28 marzo del 2015 c'è l'Arduino Day 2015. Tieniti pronto!
In questo giorno diverse community che hanno a che fare con Arduino in tutto il mondo, organizzano workshop, talk aree espositive e quant'altro che gira su questo ecosistema.
Segui su plus.hacklabudine.it per le novità sul #ArduinoD15

Stiamo preparando l'evento. Partecipa 
  • Costruisci tu la giornata #ArduinoD15 inviando le tue Idee, per esempio cosa ti piacerebbe fare con Arduino o cosa seguire -> http://goo.gl/x2o2eH 
  • Call For Paper #ArduinoD15
    • compila il modulo per tenere un talk, workshop , esporre... 

Post su Arduino blog



L'edizione 2014 si è tenuto l'ultimo sabato di marzo. Anche noi abbiamo organizzato l'evento a Palmanova. Presto le info per l'edizione 2015.

OPEN SOURCE DAY 2014 il 29 novembre a Udine

pubblicato 18 nov 2014, 22:49 da Massimiliano D'Ambrosio

Ci si vede al #osd2014

AsCI - Associazione Cultura Informatica

Università degli Studi di Udine


OPEN SOURCE DAY 2014: L'ALTERNATIVA LIBERA PER IL TUO COMPUTER


Si terrà sabato 29 novembre a Udine, presso il Polo Scientifico Rizzi dell'Università degli Studi di Udine, in via delle Scienze 206, l'Open Source Day 2014.

La manifestazione, organizzata da AsCI (Associazione Cultura Informatica), in collaborazione con IGLU (Gruppo Linux Udine), e il DITEDI (DIstretto delle TEcnologie DIgitali), con il patrocinio dell'Università degli Studi di Udine, del Comune di Udine, del Comune di Tavagnacco e della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, è incentrata sui sistemi operativi Open Source ed ha come principale obiettivo quello di promuovere l'utilizzo di questi software.


Quest'anno saranno presenti oltre 30 conferenze suddivise in 6 percorsi tematici; due di queste introdurranno il mondo OpenSource e le sue applicazioni anche in ambito formativo.
Oltre alle conferenze saranno presenti numerose altre attività:

  • nella "Test Arena" i visitatori potranno provare con mano il software libero su computer appositamente configurati;

  • all'"Install Fest" sarà possibile ottenere assistenza nell'installazione di sistemi operativi o programmi Open Source;

  • nell'"Area Workshop" si potrà sperimentare il meglio delle tecnologie open applicate ai dispositivi elettronici di nuova generazione;


Parteciperanno all'evento moltissime associazioni di hackers e makers italiane che presenteranno alcuni dei loro migliori progetti

La lista completa delle conferenze, registrazioni ed ulteriori informazioni sono disponibili sul sitohttp://opensourceday.org/2014


Open Hardware Summit - Roma 30/09 e 01/10

pubblicato 29 set 2014, 00:23 da Massimiliano D'Ambrosio

Nella settimana dell'innovazione che si tiene a Roma dal 27 settembre al 5 ottobre 2014, da segnalare oltre alla Maker Faire Europera, anche i due giorni del summit internazionale sul openhardware organizzato dalla Open Source Hardware Association (OSHWA)

Maggiori informazioni su http://2014.oshwa.org/ mentre un elenco di speaker conosciuti in oshw si trova su http://2014.oshwa.org/speakers/


Workshop Arietta

pubblicato 28 set 2014, 09:27 da Massimiliano D'Ambrosio   [ aggiornato in data 28 set 2014, 09:43 ]

Arietta è una piccola board embedded prodotta dalla ACME Systems vicino Roma.
È molto interessate per uso DIY come spesso molti di noi fanno di varie board.  Questa si differenzia da altre board embedded come BeagleBone Black, pcDuino, UDOO, Raspberry Pi e tante altre per le sue ridotte dimensioni di soli 53x25mm. Qua dentro troviamo un SoC  Atmel AT91SAM9G25 ARM9 a 400MHz, GPIO, ADC, PWM... e con GNU/Linux. Distribuzione principale è la Debian. 


Di seguito trovate caratteristiche tratte da http://www.acmesystems.it/arietta

Main features

  • CPU Atmel AT91SAM9G25 SoC (ARM9 @ 400Mhz)
  • DDR2 Ram 128 or 256 MByte
  • Power supply: 5VDC via microUSB or 3.3VDC using the PCB pads
  • Line levels: TTL 3.3V (NOT 5V tolerant)
  • Operative temperature range:
    • ARIETTA-G25 (128MByte RAM): -20 +70 °C
    • ARIETTA-G25-256 (256MByte RAM): -0 +70 °C
  • Size: 53x25mm
  • PCB layers: 8
  • RoHS and REACH compliant. Low EMI
  • Availability: > 5 years
  • Designed and Made in Italy

Exposed signals and external devices

  • J4 Placement for a 20x2 pins connector pitch 2.54mm (100 mils) (pinout):
    • 1 full-speed usb host
    • 1 hi-speed host/device (same port lines used for the microUSB port)
    • 1 hi-speed host (same lines used for the WiFi adpter)
    • UART lines: 3 ports
    • I2C bus lines: 2 bus
    • SPI bus lines: 1 bus with up to 3 chip select (5 to 50 MHz)
    • PWM lines: 4 lines
    • A/D converters lines: 4 channels@10 bit
    • SSC/I2S interface for audio soc
    • No video or TFT output but the SPI bus can be used for small TFT display and I2C bus for small alphanumeric LCD
    • No direct LAN interface but the USB ports can be used with USB to LAN adapter
  • DP placements for a 6 pin male strip pitch 2.54 (100 mils) with the Debug Port Interface lines
  • Placement for IEE802.11 b/g/n Wi-Fi module WiFi USB adapter
  • Push-push type holder for bootable microSD (up to 64GB) with Linux pre-installed
  • microUSB connector to plug the Arietta to your PC and access to the internal Linux with and emulated LAN port over USB (USB gadget)
  • User configurable led on board
  • User configurable push button on board

Dopo questa veloce presentazione, arriviamo al workshop che stiamo organizzando su questa board. Di seguito trovare un modulo da compilare per aderire al workshop la cui data è in corso di definizione.

Workshop Arietta




Per condividere modulo http://goo.gl/qdG6g8


Go Lang @ ARM

pubblicato 15 lug 2014, 13:15 da Massimiliano D'Ambrosio

Dopo aver seguito il Talk su Go alla Better Embedded 2014, dove veniva indicato come un buon linguaggio per le piattaforme embedded, ho deciso di cominciare a darci un occhiata...
Per sapere di più su questo linguaggio di programmazione partite da golang.org e qui trovate un libro online poi basta https://www.google.it/search?q=golang

Partiamo dai sorgenti:

Tra i pacchetti della versione stabile “wheezy” della GNU/Debian c’e` la vecchia versione 1.0 di Go, pertando ho preso i sorgenti 1.3 (ultima versione) e compilati per le board ARM che uso.  

I binary sono stati compilati per ARMv5, ARMv6 e ARMv7 dai sorgenti http://golang.org/dl/

I file compressi contengo la directory originale dei sorgenti + tutti i file compilati.


i binary:

ARMv7 // filename:golang1.3_bbb_arduinotre_udoo_pcduino3_ARMv7.tar.gz

sono stati compilati sulla BeagleBone Black. Sono stati provati anche su Arduino TRE, pcDuino e UDOO.

Possono andare bene su tutti gli ARM con set istruzioni v7, per esempio i Cortex A... // i piu` diffusi


ARMv6 // filename:golang1.3_raspberrypi_ARMv6.tar.gz

compilati sulla Raspberry Pi ver B.  E` compatibile con il set istruzioni ARMv6, come gli ARM11… // anche se ormai e` poco usato.


ARMv5 // filename:golang1.3_arietta_ARMv5.tar.gz

compilati sulla piccola Arietta G25 128MB. Avendo prestazioni limitate e sufficienti per alcuni settori, stata lunga nella compilazione, +90min. Oltre ad alcune modifiche alla partizioni che erano in tmpfs e occupavano memoria ed erano piccole. Per la compilazione serviva spazio e momoria.

E` compatibile con il set istruzioni ARMv5, tipo ARM9. // ci sono diverse piccole board con set.


Installazione:

Non c’e` una vera installazione, basta decomprime il file in una directory, per esempio nella propria HOME


  1. decomprimere il file
    ~$ tar zxvf golang1.3_versione_della_propria_board_arm

  2. Impostiamo la variabile ROOT della directory di Go
    ~$ export GOLANG=PATH_DIRECTORY/go

  3. // ora il path di Go in modo che trovi l’eseguibile go
    ~$ export PATH=$PATH:$GOROOT/bin

  4. i comandi export (righe 2 e 3) vanno inserite anche ine proprio .profile in modo che vengano settate le variabile al login.


Se si preferisce possiamo creare un link simbilico a go in /usr/bin invece di usare il path del punto 3

~$ sudo ln -s PATH_DIRECTORY/go/bin/go /usr/bin/go

~$ sudo ln -s PATH_DIRECTORY/go/bin/gofmt /usr/bin/gofmt


PATH_DIRECTORY va sostituita con il path in cui avete decompresso il file golang1.3_

Per esempio se PATH_DIRECTORY == alla propria directory HOME

~$ export GOROOT=$HOME/go
~$ export PATH=$PATH:$GOROOT/bin


Hello World!


~$ nano helloworld.go


package main


import (

       "fmt"

       "os/exec"

       "net"

)


func main() {

       fmt.Println("\nHello World!")

       cmd, cmdargs := "uname", "-a"

       out, err := exec.Command(cmd ,cmdargs).Output()

       

      if err == nil {

          fmt.Printf("Mi chiamo %s\n", out)

       } else {

          fmt.Println("\nops! non ricordo il mio nome. Qualche cosa non va richiamando il comando" , cmd)

       }

       

       fmt.Println("Chiamo il mondo...")

       conn, err := net.Dial("tcp","www.google.com:80")

       if err == nil {

          fmt.Println("...wooow! sei connesso con il mondo. Ho chiamato www.google.com Mi ha riposto con ", conn," ... ... Go :-)\n")

       } else {

          fmt.Println("...ops! Nessuna risposta dal Mondo!")

       }

       

}



// esegui il codice

~$ go run helloworld.go


// se tutto e` ok allora compilalo con

~$ go build helloworld.go


// eseguilo con

~$ ./helloworld



Go Go Go...

golang_binary_arm



Arietta EDU - Educational daughter board for Arietta G25 RFC

pubblicato 26 giu 2014, 22:14 da Massimiliano D'Ambrosio

Dopo che è stata presentata e disponibile la piccola board Arietta, è che arriva board di espansione in cui inserire Arietta. Questa espansione denominata Arietta EDU (Educational) permette di avere già pronte diverse connessioni. 




Arietta EDU (Educational daughter) dispone di:

Schematic



Il progetto è ancora in fase di sviluppo e sarà rilasciato come openhardware

1-10 of 104

Comments